Per chi ha fame di successo

Abbiamo progettato percorsi di maturazione professionale che mettono in grado di attivare subito carriere promettenti. Anche perché in ITS si impara facendo, in laboratorio, nei campi e in azienda. E il passaggio dalla scuola al luogo di lavoro diventa naturale.

Tecnico Superiore della produzione e trasformazione brassicola - Mastro Birraio

La filiera della produzione brassicola si è affermata da pochi anni in Italia, ma sta registrando ottimi indici di crescita, superiori anche al vino: il 2% dei consumi nel Paese è rappresentato dalla birra artigianale, con un contributo di oltre 1 miliardo di euro annui al valore aggiunto nazionale e positive ricadute occupazionali. Nuove tecniche produttive, metodi innovativi di coltivazione e selezione: c'è ampio spazio di carriera per tecnici evoluti sia nell'ambito delle materie prime che in quello della trasformazione. Anche nelle realtà urbane, lontano dalle zone con una vocazione storica all'agroalimentare.

Tecnico Superiore della produzione e trasformazione ortofrutticola

La produzione e la trasformazione di frutta e verdura è tradizionalmente diffusa su tutto il territorio regionale. Il settore ortofrutticolo piemontese, però, non vive solo di eredità: a partire dai primi anni 2000 l'intero comparto è stato coinvolto in uno sforzo di innovazione epocale, con il recupero di coltivazioni autoctone e l'introduzione di nuove, l'evoluzione delle tecniche agricole e la riduzione di prodotti chimici e residui. Così le opportunità di lavoro si moltiplicano, in particolare quando i modelli emergenti fanno riferimento all'economia del gusto e alla filosofia del biologico e del salutare.

Tecnico Superiore della produzione e trasformazione cerealicola e risicola

L'Italia è il principale Paese produttore di riso dell'Unione Europea, con oltre il 50% del volume complessivo; il Piemonte rappresenta il 90% della superficie risicola nazionale. La filiera del riso non è semplicemente strategica per la regione. È vitale. Il settore della produzione risicola e cerealicola sta attraversando una fase di significativo cambiamento, con trasformazioni che investono tutti gli aspetti della coltivazione, una rinnovata attenzione ai temi ambientali e una forte tensione alla commercializzazione. È il momento ideale per costruirsi una professionalità all'altezza di queste sfide.