Tecnico Superiore della produzione e trasformazione ortofrutticola

Il Tecnico di produzione e trasformazione ortofrutticola è il professionista del settore agroalimentare con competenze specifiche relative al ciclo completo di coltivazione, trasformazione e distribuzione dei prodotti ortofrutticoli, secondo i principi biologici e biodinamici di agrobiosostenibilità e con l'ausilio delle moderne tecnologiche di precision farming.

Il corso si rivolge a giovani e adulti disoccupati/occupati e diplomati, interessati a sviluppare un progetto professionale e un inserimento lavorativo con funzioni tecnico-operative nell’ambito delle produzioni agro-artigianali. Gli sbocchi occupazionali sono previsti soprattutto nelle PMI di trasformazione agroalimentare, oppure dando vita a nuove realtà imprenditoriali che si occupano del ciclo completo di coltivazione, trasformazione e distribuzione dei prodotti ortofrutticoli. In caso di esperienze o competenze specifiche già strutturate, è anche possibile ipotizzare di rivolgersi all’agroindustria, o alla gestione e al monitoraggio di processi complessi (igiene, qualità, analisi, certificazione).

Le lezioni si svolgeranno presso CNOS – FAP, in viale Rimembranze 19 a Bra (CN). I partecipanti avranno a disposizione un laboratorio di analisi sensoriale, un laboratorio di trasformazione agroalimentare e un laboratorio ortofrutticolo, completamente attrezzati con le tecnologie più avanzate disponibili.

Il corso è interamente finanziato da Regione Piemonte e MIUR, quindi gratuito per i partecipanti. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 600 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all'esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. È prevista la concessione di crediti formativi. Il corso è in attesa di approvazione e finanziamento.
Orientamento – 36 h
L'orientamento intende proporre attività formative finalizzate allo sviluppo personale e sociale, attraverso la progressiva maturazione delle competenze necessarie per governare le scelte connesse alle transizioni formative e lavorative dello studente.
Botanica – 15 h
Acquisizione delle conoscenze tecnico-scientifiche dei prodotti ortofrutticoli in rapporto alla loro anatomia, fisiologia, utilità, classificazione ed ecologia.
Agronomia – 15 h
Particolare attenzione verrà posta alla presentazione dei principi di agronomia sostenibile, con l'applicazione di modelli rispettosi dell'ambiente, attraverso lo studio delle conseguenze derivanti dall'abuso di tecniche colturali che vengono impiegate per rendere più efficienti ed efficaci i risultati delle attività economiche.
Chimica agraria – 15 h
Principali argomenti di conoscenza degli elementi e delle caratteristiche chimiche dei prodotti ortofrutticoli e del suolo.
Analisi – 30 h
I processi di analisi a supporto delle trasformazioni consentono di verificare la qualità, l'igiene, la sicurezza alimentare del prodotto. Per tale motivo a tale processo è dedicata una parte significativa del percorso, in quanto funzione e competenza strategica per le aziende agroalimentari, che consente di accelerare i processi di trasformazione.
Produzioni agricole – 224 h
L’unità formativa strategica di tutto il percorso formativo, nella quale vengono affrontate conoscenze e competenze tecnico-scientifiche di agronomia specifica dei prodotti ortofrutticoli e di trasformazione agroalimentare. Per ciascun prodotto orticolo, infatti, verranno affrontate le tecniche di semina, ciclo fenologico, coltivazione e nutrizione. Per quanto concerne i prodotti frutticoli, verrà presentata la modalità di impiantamento/innesto, le forme di allevamento e nutrizione (in vivaio o in pieno campo), la potatura di produzione e la raccolta e conservazione. Il modello di riferimento principale sarà quello delle coltivazioni biologiche e biodinamiche nell'ottica di sostenibilità ambientale del settore.
Diritto agroalimentare – 20 h
Un excursus sulle principali normative attinenti al settore della trasformazione agroalimentare.
Lingua inglese – 80 h
L'obiettivo è trasmettere allo studente una competenza linguistica di livello B2, finalizzata al conseguimento del First Certificate in English (FCE). Il livello B2 corrisponde a una conoscenza specifica di strutture sintattico-grammaticali, fonetica avanzata, vocabolario adeguato per esprimersi nelle situazioni di vita quotidiana e lavorativa, competenze avanzate di lettura, ascolto e comprensione sulla base di supporti audiovisivi e multimediali.
Informatica – 60 h
Il percorso è finalizzato ad approfondire le tematiche relative ai fogli di calcolo, internet e sistemi informativi specifici.
Sicurezza – 16 h
I contenuti si riferiscono alle indicazioni in merito all'adempimento dell'obbligo formativo in materia di igiene e sicurezza sul lavoro (art.37 del DLgs 81/08).
Pari opportunità – 12 h
Diffondere i valori di base della parità di trattamento e della lotta alla discriminazione nella vita sociale e nel mercato del lavoro, privilegiando la trattazione degli aspetti relativi alle dinamiche relazionali, in un'ottica di parità fra uomini e donne e non discriminazione sul lavoro e nella formazione, e alla segregazione orizzontale e verticale e altre forme di discriminazione nel mercato del lavoro.
Sviluppo sostenibile – 16 h
Laboratorio – 367 h
Vengono apprese le competenze pratiche che sono state trattate a livello teorico nell'agronomia specifica dei prodotti ortofrutticoli e nella trasformazione agroalimentare. Per ciascun prodotto orticolo, infatti, verranno affrontate le tecniche di semina, ciclo fenologico, coltivazione e nutrizione.
Per quanto concerne i prodotti frutticoli, verrà presentata la modalità di impiantamento/innesto, le forme di allevamento e nutrizione (in vivaio o in pieno campo), la potatura di produzione e la raccolta e conservazione. Il modello di riferimento preponderante sarà quello delle coltivazioni biologiche e biodinamiche nell'ottica di sostenibilità ambientale del settore.
Geografia agronomica – 15 h
Storia, genesi ed evoluzione nel tempo dell’agricoltura, vista nei suoi aspetti tecnologici, ecologici e biochimici, anche con lo scopo di offrire strumenti interpretativi originali in relazione all'evoluzione della civiltà umana.
Meccanica agricola – 40 h
Una base conoscitiva dei principali impianti, macchinari e strumenti utilizzati nei processi di coltivazione e trasformazione.
Sicurezza alimentare – 30 h
Nozioni fondamentali in materia di igiene e sicurezza alimentare per fornire le competenze per conoscere e comprendere la valutazione del rischio in campo alimentare e l’autocontrollo nelle produzioni alimentari (HACCP).
Alimentazione – 30 h
Una base conoscitiva delle scienze dell'alimentazione, funzionali a una comprensione più ampia dei processi di trasformazione a fini alimentari.
Politiche agroalimentari – 20 h
Verranno affrontate in maniera approfondita le principali normative del settore, quali l'Accordo Agricolo, la riforma della PAC 2013, i contratti agricoli, fino ad arrivare alla norma della Global Gap per l'esportazione dei prodotti agricoli. Infine, particolare attenzione verrà dedicata alla trasmissione delle conoscenze relative agli adempimenti e agli aspetti procedurali della VIA e della VAS, analizzandone scopi e differenze applicative.
Educazione sensoriale e analisi sensoriale – 30 h
Introduzione ai concetti di educazione sensoriale e analisi sensoriale, evidenziandone differenze e aspetti salienti. Particolare importanza verrà rivolta ai momenti di apprendimento esperienziale, che verranno realizzati all'interno del laboratorio attrezzato.
Prodotti fitosanitari – 20 h
Tutti gli argomenti inerenti l'utilizzo di prodotti fitosanitari per utilizzatori professionali. In particolare, al termine della frequenza sarà data l'opportunità ai partecipanti di effettuare la prova d'esame per il rilascio del patentino.
Gestione aziendale e marketing – 30 h
I principali argomenti inerenti la gestione aziendale delle aziende agricole e agroalimentari, con particolare riferimento alle conoscenze giuridico-economiche, nonché alle tecniche di marketing e di social media marketing.
Agricoltura sostenibile – 15 h
Le principali tematiche relative all'orticoltura ecologica e alla tutela e gestione dell’agrobiodiversità. Entrambi gli argomenti sono di fondamentale importanza per la comprensione del paradigma di riferimento del tecnico di produzione e trasformazione ortofrutticola alla luce delle moderne innovazioni tecnologiche del settore.
Project work – 50 h
Le ore saranno utilizzate dagli studenti per elaborare il lavoro finale da presentare, a cura dell'allievo, in sede di esame finale. L’unità formativa è divisa in due blocchi. La prima parte si svolgerà in fase pre stage. In questa fase lo studente preparerà la bozza di progetto sul quale realizzare il proprio project work. La seconda parte si terrà nella fase post stage. In questo modo lo studente potrà contestualizzare il progetto con la realtà in cui ha svolto lo stage.
Etichettatura alimentare – 20 h
Le basi della disciplina concernente l’etichettatura dei prodotti alimentari, con particolare attenzione alle novità introdotte dal Regolamento 1169/2011 nell’ambito dell’etichettatura e alla comunicazione pubblicitaria.
Qualità agroalimentare – 10 h
Gli strumenti pratici e normativi che permettono di identificare e valutare il grado di sicurezza alimentare dei prodotti destinati al consumo, sulla base dei loro processi produttivi e del controllo dei fattori di rischio che ne determinano la qualità finale.
Innovazioni tecnologiche – 10 h
I principali concetti legati alla strategia gestionale della "Precision agriculture" e alla strumentazione necessaria agli interventi agronomici. In particolare, verranno presentate le principali innovazioni del settore: dall'uso degli attuatori a droni, GPS e mappe smart.